Performance sportive

I possibili effetti del consumo di caffè sulle performance sportive sono correlati alla caffeina contenuta nella bevanda, piuttosto che al caffè in se stesso.

Esistono chiare evidenze scientifiche che dimostrano quanto la caffeina possa rappresentare un sussidio ergogeno, essere cioè una sostanza che migliora la capacità di lavorare o compiere un esercizio:

L’effetto risulta più evidente negli sport di resistenza (aerobica). La caffeina sembra aiutare gli atleti a ridurre il tempo necessario a percorrere una distanza stabilita di corsa, in bicicletta o remando, oltre a diminuire il dolore muscolare.

La caffeina pare anche migliorare le performance in alcuni tipi di esercizi (anaerobici) di breve durata ed elevata intensità in gruppi specifici, per esempio in atleti allenati che si cimentano in esercizi intermittenti o sport di squadra.

In corso di esercizio, sia aerobico sia anaerobico, la caffeina esplica i propri effetti attraverso un meccanismo che induce un incremento della produzione di adrenalina che, a sua volta, stimola la produzione di energia e migliora il flusso ematico ai muscoli e al cuore.

La caffeina può ridurre la stanchezza e influenzare i livelli di sforzo, dolore percepito ed energia, tutti fattori che possono far migliorare le performance.

La Società Internazionale di Nutrizione Sportiva ha resto nota nel 2010 la propria posizione sull’integrazione con caffeina e performance sportive, che riassume le evidenze raccolte fino a quella data.

Panoramica generale

  • I possibili effetti del consumo di caffè sulle performance sportive sono correlati alla caffeina contenuta nella bevanda, piuttosto che al caffè in se stesso. Esistono chiare evidenze del fatto che la caffeina può esplicare un effetto ergogeno, cioè può migliorare le performance fisiche.
     
  • L’effetto della caffeina sulle performance sportive è più evidente negli sport di resistenza (aerobica), di durata superiore a 5 minuti (per esempio corsa, ciclismo e canottaggio). Studi recenti hanno dimostrato che nell’esercizio di resistenza, la caffeina migliora le prove a tempo, oltre a ridurre il dolore muscolare.
     
  • Anche nell’esercizio (anaerobico) di breve durata ed elevata intensità, la caffeina esplica un effetto ergogeno su alcuni tipi di esercizio, per esempio in atleti allenati che si cimentano in esercizi di elevata intensità o sport di squadra.
     
  • In corso di esercizio, aerobico o anaerobico, la caffeina esplica più probabilmente il proprio effetto tramite l’antagonismo caffeina-mediato dei recettori adenosinici a livello encefalico; si tratta di una via che induce un’aumentata produzione di adrenalina che, a sua volta, stimola la produzione di energia e migliora il flusso ematico ai muscoli e al cuore.
     
  • La caffeina può ridurre la stanchezza e influenzare i livelli di sforzo, dolore percepito ed energia, tutti fattori che possono far migliorare le performance.
     
  • A causa dei suoi effetti ergogeni, la caffeina è stata oggetto di studio da parte di organismi sportivi ufficiali. La Società Internazionale di Nutrizione Sportiva ha reso nota nel 2010 la propria posizione sull’integrazione con caffeina e performance sportive1.