Caffeina e performance durante l’esercizio (anaerobico) di breve durata ed elevata intensità

Recenti ricerche hanno dimostrato che la caffeina può esercitare un effetto benefico durante esercizi di breve durata ed elevata intensità, e in alcune condizioni.

Una rassegna del 2009 sugli effetti della caffeina sulle performance in corso di esercizio anaerobico5 ha analizzato 28 studi, in 17 dei quali sono stati rilevati significativi effetti benefici della caffeina. Sono state registrate anche significative variazioni tra i diversi studi.

Numerosi fattori sono stati indicati, nei vari studi, come potenzialmente responsabili delle variazioni osservate: partecipanti allenati vs non allenati, partecipanti consumatori abituali di caffeina vs non abituali, partecipanti con metabolismo della caffeina lento vs veloce, regimi di dosaggio diversi (dosi fisse di caffeina vs mg per kg di peso corporeo), oltre a diversi tipi di test.

I risultati complessivi hanno evidenziato che la caffeina può esercitare effetti benefici in alcuni tipi di esercizio di breve durata ed elevata intensità, e in alcune condizioni, come nel caso di atleti allenati che si siano astenuti dal consumo di caffeina prima dell’evento; l’ingestione di una dose moderata di caffeina (al di sopra di una determinata soglia, ma non eccessivamente elevata); in sport di potenza e di squadra (esercizio di intensità intermittente). Questa rassegna ha inoltre evidenziato che “l’esatto meccanismo alla base dell’effetto ergogeno della caffeina sull’esercizio di breve durata è tuttora ignoto”.