Malattie renali e urinarie

Il caffè può rallentare la progressione dell’insufficienza renale cronica se non si abusa in quantità (non oltre le 3 tazzine)

Malattie dell'apparato riproduttore

Bere caffè in ragione di 3-4 tazzine al giorno non incide sull’apparato riproduttore dell’individuo sano.

Problemi neurologici

Il caffè aiuta a prevenire la malattia di Alzheimer e quella di Parkinson. E ha un’azione positiva sui disturbi della memoria.

Tumori

Il consumo di caffè non solo non sembra associarsi all’insorgenza di tumori ma addirittura sembra essere protettivo verso l’insorgenza di alcuni di essi.